Killer Be Killed - Killer Be Killed


Greg Puciato, Max Cavalera, Troy Sanders e Dave Elitch.
Nomi come questi si portano dietro una grossa e pesante "eredità" che può comportare fatti
positivi, ma anche negativi; e questo album ne  è la prova.
Ecco, questo è ciò che mi ha trasmesso questa "fatica" del quartetto in questione.
Ma bando alle ciance ed entriamo più nei dettagli per farvi capire il mio punto di vista.
Il disco si compone con un andamento altalenante, alternando canzoni belle a canzoni a parer mio davvero banali, producendo quindi un prodotto non ripetitivo ma purtroppo non
originale e a tratti devo dire noioso.Dunque se da un lato abbiamo tracce del calibro di "Snakes of Jehovah" o "I.E.D" che sono riuscite a farmi riconoscere ed apprezzare al meglio la formazione, dall'altro lato vi sono brani che per una line-up così mi sono sembrati alquanto banali e privi di senso.
Primo fra tutti "Melting of my Narrow" che, come per tanti altri è stato valutato più
volte durante il mio ascolto, finendo alla fine per essere il pezzo più odiato.
Ciò che riesce a dare più rilievo a questo disco è la voce di Greg Puciato che riesce a farsi riconoscere e amare nonostante non sia nel suo gruppo, con vocalizzi davvero niente male e che riescono a dare un tocco di rilievo alla strumentazione rispetto al suo compare Max.Il guitar work è apprezzabile fondamentalmente, non è ne una cosa fantastica, ne tantomeno un lavoro elementare quindi non mi soffermo tanto a discutere su questo
La batteria piuttosto, per me propone un comparto ritmico alquanto lineare e senza tante grandi articolazioni, in sostanza si limita ad accompagnare il resto della strumentazione come potete sentire in un qualunque altro disco del genere (cosa che si può sempre sentire nella traccia "Snakes of Jehovah", che nonostante questo è la mia preferita) e una batteria che si "lascia ascoltare" così facilmente personalmente io non l'apprezzo.In ultima analisi quindi, io non sarò clemente solo perchè a fare il "compitino" sono stati grandi musicisti, ho trovato questo disco banale per persone del loro calibro e quindi non possono meritarsi la sufficienza da parte mia.






Andrea Facchinello

Share on Google Plus

About EdO-M

YDBCN è un collettivo di persone disagiate che odia la musica
    Blogger Comment