Incantation - Dirge In Elysium



Giving a sense to a 25-years career is hard to do: after some time you either become famous or remain into the underground. Has every cd got a sense in the musical growth of the band? Is every cd just a copy? Always searching for a new sound not caring about old fans?

Incantation are sly, the great McEntee won't release anything if he'a not motivated in doing it: that's why usually there's a lot of time between a cd and another. Vanquish in Vengeance came out 6 years after the previous work but it was just a bad copy of the first cds under a different label. The new Dirge in Elysium is only 24 months distant from the last work and the fear of finding always the same things was very high. Luckily this is the most technical cd that this band has ever composed, even the most dynamic I'd say. Even if everything you hear has already been heard, this time the guys from Pennsylvania have been more careful while composing. They found some good spots where they put some more exotic harmonisations, the sludge rhythms of the guitars were almost made by the mid tempos. Most of the up tempos and blast beats find space in some well-played crescendos. In particular, the number of different riffs makes the listener smile and you don't feel that sensation, like in the last cds, that a certain part has been put there because "that's how Incantation do". Probably this is their first cd inspired by Blasphemy. Even though they were never bad, this time Incantation played it like veterans, they added to their discography a work that deserves to inter into the "Best Of". Impalement Of Divinity, Bastion Of A Plagued Soul and From A Glaciate Womb are the tracks that have to be analyzed apart.
And if even this time you thought "Always the same boring things", you may find several reasons to pick up once again the most Funereal Doom/Death of all USA. [Translated By Lorenzo Giulietti]



Dare senso a 25 anni di carriera è una cosa difficile, dopo un certo periodo od esplodi o rimani nell'underground, ogni cd che segue che scopo ha nella crescita musicale del gruppo? Ogni cd una fotocopia dell'altro? Sempre alla ricerca di un nuovo sound in barba ai vecchi fan?

Gli Incantation sono furbi, il buon McEntee non fa uscire niente se non è motivato a farlo, ecco perchè tra un cd ed un'altro spesso c'è tanto tempo. Vanquish in Vengeance distava 6 anni dal cd precedente ma non fu altro che una copia dei primi cd riproposta con una etichetta nuova. Il nuovo Dirge in Elysium dista solo 24 mesi dall'ultimo cd e la paura nel trovarsi la solita pappetta era elevatissima. Pericolo fortunosamente scampato con il cd più tecnico che la band abbia mai composto. Anche il più dinamico oserei dire. Nonostante tutto quello che sentite è già stato sentito questa volta il gruppo della Pennsylvania ci ha messo un po più di cura nell'arrangiare i pezzi. Hanno trovato dei buoni spunti sui quali ricamare qualche armonizzazione più esotica, hanno lasciato che i mid tempo lavorassero da soli la ritmica praticamente Sludge delle chitarre. Molti degli Up Tempo e dei Blast Beats trovano spazio in dei crescendo ben orchestrati, il numero di riff in particolar modo lascia il sorriso in bocca dell'ascoltatore e non c'è mai quella sensazione che si ascoltava negli ultimi cd loro che molte parti veniva messe in quel punto perchè gli Incantation "fanno così le cose". Probabilmente è il loro primo cd veramente ispirato da Blasphemy. Nonostante non abbiano mai deluso questa volta hanno fatto più che il compito da veterani, hanno aggiunto finalmente qualcosa alla loro discografia che possa meritare di entrare nel cosiddetto "Best Of".Impalement Of Divinity, Bastion Of A Plagued Soul e From A Glaciate Womb le tre tracce che meriterebbero una menzione a parte.
Se anche a questo giro avete pensato "sempre la stessa roba trita e ritrita" in Dirge in Elysium potreste trovare più di un motivo per riapprezzare a pieno il Death/Doom più funereo dell'america.


 Edoardo Del Principe


Share on Google Plus

About EdO-M

YDBCN è un collettivo di persone disagiate che odia la musica
    Blogger Comment