Recensione: Unleashed - Dawn Of The Nine "sono Thornati..."


Probabilmente il 75% dei fans degli Amon Amarth non conosce il vero gruppo Viking Death Metal. Gli Unleashed sono la storia ed hanno scritto album discreti come discreti capolavori ma sempre con uno standard di qualità praticamente orizzontale per 15 anni. 2-3 canzoni erano sempre sopra la media delle altre e questo giustificava l'uscita con scadenza biennale dei loro lavori. Negli ultimi 2 album avevamo visto una leggera curvatura verso qualcosa di più pacatamente groovy e melodico e questo nuovo capitolo riprende esattamente da dove eravamo rimasti. La band è visibilmente stanca di suonare a settordicimila bpm e il cantato di Hedlund è in fase discendente, gli stessi suoni penalizzano le chitarre che ci consegnano un cd che se fosse stato prodotto come Sworn Allegiance (2004) probabilmente mi avrebbe fatto tutta un'altra impressione.
Where Churches Once Burned Where Is Your God Now? Sono i pezzi che nonostante tutto conquistano già dal primo ascolto, dove il ritmo scandito tra rullante e ritmiche vocali segue degli schemi tanto abusati dal gruppo quanto vincenti. I classici riff in sedicesimi armonizzati vengono accompagnati da blast beat dal suono glaciale e tutto ricalca perfettamente l'immaginario che la band si è costruita con gli anni. Se durante un album degli Unleashed ti sembra di andare in guerra con in sottofondo una marcia sul quale sgozzare gole, allora, il cd ha raggiunto il suo scopo. Poche band sono state così fedeli a loro stesse, al proprio immaginario, al sound e ad una fan base che se pur veramente di nicchia ogni qual volta proverà a sentirsi un loro album non potrà mai e poi mai rimanere delusa.


Tracklist
1. A New Day Will Rise 03:51 
2. They Came to Die 03:13 
3. Defenders of Midgard 04:37 
4. Where Is Your God Now? 04:24 
5. The Bolt Thrower 03:49 
6. Let the Hammer Fly 04:10 
7. Where Churches Once Burned 05:18 
8. Land of the Thousand Lakes 04:15 
9. Dawn of the Nine 06:41 
10. Welcome the Son of Thor! 04:34 
44:52 

Recensore: Edoardo Del Principe

SENTENZA: Non siete degni del martello di Thor

(e metteteci un 1/2 in più se siete fan)



Share on Google Plus

About Edoardo Del Principe

YDBCN è un collettivo di persone disagiate che odia la musica
    Blogger Comment