Intervista ai Septycal Gorge con Marco Losano per parlare del nuovo album "Scourge Of The Formless Breed"


Iniziamo dai pettegolezzi, avete fatto passare 5 anni dal precedente cd, come mai così tanto tempo? Siete stati assorbiti da altre attività? Il vostro batterista è praticamente nel 50% delle band Brutal italiane, ha creato questo dei rallentamenti nel songwriting?
Dopo i concerti a supporto di “Erase The Insignificant” avevamo deciso di fermarci per completare la composizione del terzo disco, sia per avere più tranquillità nel completamento del disco, sia per non rompere le palle alla gente suonando troppo in giro. Il nostro ultimo concerto si è tenuto a Novembre 2011 ed al tempo “Scourge Of The Formless Breed” era indicativamente composto a metà o poco meno. Abbiamo passato il 2012 a comporre e sviluppare quello che mancava al disco ragionando bene su ogni singolo pezzo senza mai accontentarci e spaccando il pelo ogni qual volta ci fosse qualcosa che non ci convincesse totalmente. Morale della favola le registrazioni di batteria sono avvenute a Febbraio 2013, le chitarre ad Aprile e Settembre 2013, la voce fra Ottobre e Novembre ed il basso a Maggio 2014. Tutti questi ritardi sono stati portati da situazioni quali problemi di salute (sia io che Diego abbiamo avuto ed abbiamo tutt’ora problemi di tendinite a polsi e gomiti), impegni lavorativi, divergenze di idee, difficoltà tecniche, poca serietà e altro. Il fatto che Davide suoni in molte band non ha assolutamente rallentato il processo compositivo e di registrazione. Anzi…il disco è stato registrato grazie alle sue ottime competenze in materia. Per quanto riguarda la composizione, tutto ciò che io e Diego partorivamo in fase di scrittura, Davide la suonava immediatamente e senza problemi. Insomma, se c’è una persona che non ha mai tardato o creato ritardi o avuto problemi è proprio Dave.


Non ci voglio girare molto attorno, Scourge Of The Formless Breed è decisamente migliore del vostro album di debutto, dai suoni, alla scelta di un riffing che abbia passaggi più memorizzabili, qualche accenno di atmosfera. Ho sentito anche un vago (ma nemmeno tanto vago) sapore di Gorguts. Vorrei sapere se in questi 5 anni le vostre influenze sono cambiate, se per scrivere questo album vi siete posti obiettivi diversi rispetto Erase The Insignificant e come cazzo vi è venuta fuori una canzone come “Anabasis Paralysis” ?
Sono contento che tu abbia apprezzato il disco. Un aspetto che ho sempre apprezzato dei SG è che sono riusciti nel bene o nel male a cambiare e maturare ad ogni album. “Growing Seeds Of Decay”, “Erase…” e “Scourge…” sono 3 lavori completamente diversi l’uno dall’altro (rimandendo nell’ambito del genere ovviamente…) ed è una cosa di cui credo si possa andare fieri. La differenza sostanziale fra “Erase” e “Scourge” è che mentre il primo è stato composto al 95% da Diego, il secondo è stato scritto principalmente da lui e me INSIEME. Questo ha mantenuto l’idea di base di un brutal death diretto e genuino (di cui Diego è un grande cultore) ma con le influenze e le idee di una persona che ascolta sì death metal ma in maniera estremamente ridotta. Insomma, nonostante questo sia obiettivamente un disco brutal death, siamo riusciti a mio parere a rinfrescarlo con soluzioni più “orecchiabili” e decisamente più varie rispetto al passato. Abbiamo cercato di creare delle “canzoni” invece che dei pezzi super violenti e super intricati che ormai non ci appartengono più (e che sinceramente hanno rotto un po’ le palle). Inoltre il lavoro di arrangiamento generale è stato fatto tutti insieme, il che ha fatto sì che tutto il superfluo venisse eliminato, come quando lo scultore toglie dal blocco di marmo tutto quello ciò che risulta inutile per poi arrivare alla statua, all’essenza di quello che serve e niente più. Per quanto riguarda ciò che ci ha ispirato per la composizione ti posso dire ovviamente Deeds Of Flesh fino a Crown Of Souls, primi Suffocation, primissimi Hate Eternal, Immolation ma anche roba più underground come Defeated Sanity, Ulcerate, Inveracity, Unmerciful passando in parte per gruppi e realtà che con il genere neanche c’entrano come Meshuggah e primi Dillinger Escape Plan. “Anabasis/Paralysis” è il pezzo più vecchio del disco insieme a “Slaughter Conceived”. Sono le due tracce che più ricordano “Erase…”. Ti è piaciuta? Bene!!!


Per quanto riguarda la vostra attività live: avete già previsto concerti, mini tour, anche all'estero magari ?
Purtroppo al momento no. Ci stiamo preparando in saletta per poter portare il disco live in maniera adeguata ma alcuni problemi vanno ancora risolti e siamo inoltre senza bassista.

Io spero vivamente che molti ascoltatori notino la differenza macroscopica tra “Forgotten Faces Of Human Prism” e “ Awakening of the Seven Serpent” ma in un universo così non-easy-listening non credete che sia anche difficile far trasparire un cambiamento che se pur non radicale è comunque incisivo? Non temete che molti ascoltatori non notino il vostro sforzo compositivo perchè abituati ad ascolti passivi, o perchè ascoltano x album per via della copertina o perchè semplicemente non gli interessa del cambiamento “basta che suoni brutal” ?

Questa è una bellissima domanda. Spero anche io che la differenza venga fuori alle orecchie degli ascoltatori. Mentre so che molti se ne renderanno conto so anche che a tanti sembrerà la solita roba Septycal. La cosa mi preoccupa? Assolutamente no. Mi farebbe girare i coglioni? Assolutamente si! Abbiamo messo tutto quello che avevamo per non essere accomunati a tutti questi gruppi che suonano tutti uguali o che scimmiottano le solite 3-4 band affermate iperveloci, ipergutturali, ipertecniche, ipertutto (che magari ci piacciono anche eh!). Vedremo se sta cosa verrà apprezzata o no. Pace.



C'è un concept dietro il vostro nuovo album? I testi di cosa trattano?

Si “Scourge…” è un concept album sulla cosmogonia, ovvero la nascita dell’universo, raccontata ed osservata dai punti di vista di diverse culture passando attraverso miti e raffigurazioni di epoche e civiltà diverse, ma che straordinariamente hanno moltissimi punti in comune. Mariano ha studiato l’argomento per motivi universitari e se ne è appassionato. Ci ha proposto di tenere questo argomento come filo comune e di unire i pezzi in gruppi di 3 capitoli. Siamo stati subito entusiati. E’ una buona idea di certo più interessante delle tematiche gore/splatter tanto care al genere che però non hanno mai fatto parte del nostro stile.


Come vedete la band tra qui e 5 anni?

Sono capitate talmente che tante cose che non so davvero cosa dire. Meglio pensare al presente per ora…



Nella vita di tutti i giorni chi sono i Septycal Gorge?
Quattro ragazzi di provincia con dei lavori più o meno instabili, delle ragazze, degli amici…niente di speciale.


Avete anche hobby mainstream o mangiate tutto il giorno pane brutallo?

Abbiamo tutti degli interessi al di fuori del death metal (e meno male direi). A me personalmente piace bere con gli amici, stare con la mia ragazza, andare a concerti di qualsiasi genere musicale, andare a passeggiare in montagna, guardare film di serie B, scoprire pian piano musica nuova.


Completate la frase come meglio credete “Il Papa è un brav'uomo perchè...”

“…lo dice la tv.”

Grazie per il vostro tempo, salutate i lettori come meglio credete
Grazie a te per le belle domande! Un saluto a tutti quelli che hanno letto questa intervista! Colgo l’occasione per ricordare che “Scourge Of The Formless Breed” è un disco interamente AUTOPRODOTTO e che per procurarsi l’edizione Europea ed il relativo merchandise ci si può rivolgere ESCLUSIVAMENTE a noi tramite la nostra pagina Facebook o Bigcartel (septycalgorge.bigcartel.com) o fra qualche settimana dalle etichette che ci hanno contattato per inserire il disco nelle loro distro! Ciao a tutti!
Share on Google Plus

About EdO-M

YDBCN è un collettivo di persone disagiate che odia la musica
    Blogger Comment