Gates - Bloom & Breathe


Quante volte si parla di 'mal assortimento' tra i vari elementi di una band ? Ecco, questo non è il caso. Giunti alla maturazione, i ragazzi dei 'Gates' arrivano a dar voce (nel miglior dei modi) alle loro influenze.
Tra maestosi crescendo di post-rock (alla This Will Destroy You/Codes in the Clouds, che non sempre risultano facili da seguire) e sfuriate hardcore (dei sempre troppo poco conosciuti 'At the Drive-In' ed i contemporanei 'Moving Mountains') i nostri riescono a erigere un album strutturato in modo da non lasciar mai l'ascoltatore interdetto, tra un preludio e un'esplosione, ma sempre, costantemente accompagnato, che siano tratteggi ambient o muri distorti.
Nonostante l'accompagno, l'ascolto rimane comunque impegnativo. Benchè ci siano sempre linee demarcate, i nostri baldi giovani estremizzano il concetto di 'contrasto', portandolo quasi al suo estremo, rendendolo a volte difficile d'ascoltare. Tutto ciò non influisce sulla carica emotiva della musica, che anzi, ne giova, trasmettendo la stessa passionalità con cui i ragazzi hanno scritto l'album.
Grazie a questa capacità di scrittura, la band si cimenta anche nella creazione di piacevoli passaggi pop cantabili di grande effetto, inserendo harsh voice e clean sapientemente, senza far sfigurare nessun aspetto della loro musica, dando giusto spazio alla drammaticità post-hardcore e l'estasi post-rock.
Il conubbio che si viene a creare ipnotizza. Crea un album che è in grado di metter d'accordo vari ascoltatori, anche dagli orecchi meno sensibili. Finalmente il post-rock, l'hardcore e l'elettronica trovano un album in grado di farli coesistere senza urtare né uno, né l'altro.


Tracklist:

Everything That Ever Has Been 1:44
Bloom 4:22
Persist in Delusion 3:39
Not My Blood 5:55
Light the First Page 3:33
The Thing That Would Save You 6:03
Nothing You'll Miss 2:26
At Last the Loneliest of Them 6:11
Born Dead 3:21
Marrow 1:50 
Low 4:07
Again at the Beginning 5:51
Everything That Always Will Be 2:30

Recensore: Federico Manciocchi

SENTENZA:  Post Rock, tutti a drogarsi.


Share on Google Plus

About EdO-M

YDBCN è un collettivo di persone disagiate che odia la musica
    Blogger Comment