In Flames - Siren Charms

So have I won 10.000 euro?
The Nobel prize for peace?
No particular awards for listening to this musical failure?

This strange and hybrid kind of Indie Rock, Alternative Metal, Idon'tknowexactlywhatitis it's kinda creepy, the In Flames listen to Laura Pausini, who cares about Metal, but they're in and they must do something that may like to the shapeless crowd of people with no culture that swallow any kind of shit and try to make some metalheads happy here and there.
The result is one of the worst and less inspired CD that I've ever listened to. With Friden and his verse in "Bono" style that make you wanna cut yourself.

Ridiculous riffs, arpeggio's everywhere like the U2, single guitar verse or without that are outdated since 2005, you can imagine with the In Flames. One strange attempt to try and look up to what was the first years of the 2000's era, but all in all there is nothing that have the stuff to rock, now or way back in 2001.
Probably the only half decent track is Dead Eyes where they float in what the two CD's before were , telling vocal line, efficient wall of sound, not disturbing melodies and a structure a little bit more incisive. Unfortunately a track between eleven makes me think that this Epic Fail will be the first of a long series, if this CD will succeed on sales.

Bitterness is behind this, wihout ideas, or better with some confused idea, since they succeeded in filling 11 tracks, repeating the same verse and the same bridge over and over; but at least, you can say a track from another. This is probably due to the fact that they've been playing from 25 years, if we would have arrived today with no ability to give a personal interpretation to a CD, well, the thing would be quite bad.
They live off of private income from the few good things that they made and they try to re-mix something between an Indie ballad and some "Nu-Metal" single. There's disorder in they're minds which goes far beyond "doing something new" and suche disorder cannot be forgiven to who have shown that may be the first in line. Now the In Flames are a storic band tired of playing certain things but with no potential to change genre and to embrace a new kind of fans. The classic burden behind which a band dies. [Translated by Luca Caldani]


Quindi ho vinto 10.000 euro?
Il premio Nobel per la pace?
Nessun riconoscimento particolare per aver ascoltato questo aborto musicale?
Questo strano ibrido di Indie Rock, Alternative Metal, nonsisabenecosa è agghiacciante, gli In Flames si ascoltano Laura Pausini, chissenefrega del Metal, ma ci sono dentro e devono fare qualcosa che possa piacere alla massa informe di gente senza informazione che digerisce qualsiasi tipo di merda e cercare di accontentare qualche metallaro qua e la.


Il risultato è uno dei cd più brutti e meno ispirati che abbia mai sentito. Con Friden ed le sue strofe un po' "Bono" da tagliarsi le vene, riffettini ridicoli, arpeggi ovunque come negli U2, strofe a chitarra singola o senza che sono fuori moda dal 2005, figuratevi negli In Flames. Uno strano tentativo di provare ad emulare quello che furono i primi anni 2000 ma in tutto questo non c'è niente che abbia la stoffa per esplodere, ora o nel 2001.


Probabilmente l'unica mezza traccia decente è Dead Eyes dove galleggiano tranquillamente in quello che furono i due cd prima, linea vocalmente ispirata, muro di suono efficace, melodie non disturbanti ed una struttura un minimo più elaborata. Purtroppo una traccia su undici mi fa concludere che questo "Epic Fail" sarà il primo di una lunga serie se questo Sirens Charms riuscirà a vendere. 
C'è tanta amarezza dietro questa uscita infelice, senza idee, o meglio con qualche idea confusa, poichè sono riusciti a riempire 11 tracce, ripetendo sempre la stessa strofa ed i stessi bridge ma almeno, riesci a distinguere una traccia dall'altra. Merito se vogliamo del fatto che suonano da 25 anni, se fossimo arrivati ad oggi e non riuscissero nemmeno a dare un imprinting personale ad un cd, beh, la cosa sarebbe decisamente grave.

Vivono di rendita di quello che di buono hanno fatto e cercano di rimescolare tra una ballata Indie e qualche singolo "Nu Metal" il loro passato recente. C'è un disordine nelle loro menti che va ben oltre quello di chi "vuole fare qualcosa di nuovo" e tutto questo disordine non può essere perdonato a chi ha dimostrato di poter essere il primo della linea. Ora gli In Flames sono una band storica stanca di suonare certe cose ma senza le potenzialità di cambiare genere in modo netto e poter abbracciare un nuovo tipo di pubblico. Il classico limbo in cui una band muore.


 Edoardo Del Principe


Share on Google Plus

About EdO-M

YDBCN è un collettivo di persone disagiate che odia la musica
    Blogger Comment