Teeth - Unremittance


Mi hanno detto che potevo diventare qualsiasi cosa, così sono diventato un recensore serio.
Succede raramente che un cd Doom, Sludge e robe affini non mi tritelli lo scroto in 20 secondi e quando succede è per lo stesso identico motivo. Grazie cari amici Teeth che incubate nel vostro tormentato Sludge elementi Death Metal. Grazie veramente. Oltre a questo il cd spinge l'accento sulle dissonanze un po' stile Obscura (il cd) tanto per non sembrare troppo easy listening. Canzoni mediamente non lunghe e nemmeno tanto irregolari nella struttura. Un riff segue l'altro, ogni cambio si succede al precedente aumentandone la disperazione per un maelstrom di sentimenti negativi e poco rassicuranti.
D'altronde ogni tanto si ha il bisogno di estraniarsi dal mondo e cd come questo sono il classico esempio di musica che non vuole essere ricordata ma vissuta al momento nei suoi stati d'animo e paranoie infinite. Lo specchio di molte anime inquiete, e pensare che questi ragazzi vengono dalla soleggiata California, chissà che vita di merda faranno per scrivere cd come Unremittance invece che andare a mignotte in spiaggia. Meglio per noi, peggio per loro.



Tracklist: 
To Dream is to Suffer 04:47
Leech Eater 04:10
Hostless 04:22
Scum of the Sky 02:33
Scum of the Earth 03:47
Cure for Aging 03:49
Vers La Flamme 04:31



Recensore :  Edoardo Del Principe 

SENTENZA: La vita è un apostrofo rosa tra le parole "Porca" e "Madonna"

  

Share on Google Plus

About EdO-M

YDBCN è un collettivo di persone disagiate che odia la musica
    Blogger Comment