Callisto - Secret Youth


Personalmente non ho mai trovato la proposta dei Callisto così fresca e nuova, e questo nuovo album di sicuro non lo catologherò sotto la voce 'capolavoro'.
Se dieci anni fa, con 'Noir', la band scandinava aveva dimostrato di saper dare una propria visione del post-metal riuscendo a distaccarsi dai blasonati ISIS o Cult of Luna, devo dire che questa strada intrapresa (già dall'ultima uscita) non mi ha entusiasmato molto. Principalmente per la mancanza di pathos, qualità indispensabile se si punta a determinate sonorità (e pubblico) anche poi per la mancanza di ispirazione. Le tracce incluse nella nuova uscita sono tracce a sé, che non sanno dare una linea emotiva precisa, e musicalmente non riescono a rimanere impresse neanche dopo svariati ascolti. L'album vagheggia (molto alla buona) tra piccoli crescendo, voci growl e sprazzi in cui sembra di star ad ascoltare una versione meno melodica di 'Heritage' degli Opeth. Anche le clean vocals a volte toccano sonorità simili a quelle di Akerfeldt, e la cosa sinceramente non è che m'abbia entusiasmato. Qui e li ci sono anche piccole bozze di passaggi folk accennati molto alla buona e che sinceramente non c'entrano molto con il resto della traccia in sé. Posso capire la volontà di distaccarsi dall'idea di 'band supporto agli ISIS/CoL', ma qui c'è ben poca carne al fuoco. Se volevano intraprendere una strada diversa e più 'personale', IMHO, questo è il modo peggiore per farlo.
L'idea che deriva dall'ascolto di questo album è la completa svogliatezza. Sembra ascoltare bozze di registrazioni fatte nell'arco di qualche anno, messe insieme in un album e pubblicate. Non so quali siano le ragioni che abbiano portato dei buoni musicisti (ed artisti) ad elaborare un album così plasticoso (anche i suoni non sono dei migliori) forse dei problemi di contratto con la casa discografica, problemi all'interno della band, non lo so sinceramente, ma spero per loro che questo sia l'ultimo passaggio a vuoto.
Tracklist:
01. Pale Pretender
02. Backbone
03. Acts
04. The Dead Layer
05. Lost Prayer
06. Breasts of Mothers
07. Grey Light
08. Ghostwritten
09. Old Souls
10. Dams Lair Road

Recensore: Federico Manciocchi

SENTENZA: Post-it



Share on Google Plus

About EdO-M

YDBCN è un collettivo di persone disagiate che odia la musica
    Blogger Comment