Recensione: Angel Maker - Dissentient "La dignità del Deathcore"


Guardate quante cazzo di persone hanno comprato questo cd su bandcamp, potevo io non lasciarmi sfuggire l'opportunità di mandare a cagare così tante persone? No.
Avrei voluto farlo però gli Angel Maker, questi 6 coglionozzi della British Colombia hanno confezionato un cd a prova di bomba. Se pur in vena di Winds of Plague, Make Them Suffer, Upon A Burning Body ecc la band ci mette una grandissima dose di idee per rendere vario ed intrigante questo cd. E' essenzialmente questo che fa la differenza per quanto mi riguarda, tante idee e ben messe senza cadere nello scontato, una discreta personalità e dei suoni (a parte quello del basso che è chiaramente midi) godibili.
Dissentient ha una tracklist estremamente varia e si ricollega a più gruppi mano a mano che si scorre nella tracklist, il fatto di non inventare nulla non è di per se un problema quando viene affrontato con la mentalità di poter portare un genere ad uno step successivo. Se la metà delle band deathcore dedicassero ai loro cd la metà della cura che questi ragazzi hanno messo su questo album avremmo sicuramente un mondo migliore e meno popolato di band come gli Epiphany From The Abyss.

E se intitoli una canzone "Shia LaBeouf" hai già vinto in partenza per me.

I am here to be 
The darkest motherfucker in history



Tracklist
1. Godless 03:12 
2. No Haven 02:06 
3. A Dark Omen 04:10 
4. E.L.E. 03:52 
5. Dissentient 04:28 
6. Citadel 05:22 
7. Shia LaBeouf 03:31 
8. Into Oblivion 03:33 
9. Abysmal 03:36 
10.Leech 04:45

Recensore: Edoardo Del Principe

SENTENZA: OOOOOOOPTIMUUUUUUUUUUUSSSSS



Share on Google Plus

About Edoardo Del Principe

YDBCN è un collettivo di persone disagiate che odia la musica
    Blogger Comment