Recensione: Cyrax - Pictures "Era scarso pure su Mortal Kombat"

Pochissima identità. Questo è quello che rimane dopo l’ascolto di “Pictures” dei milanesi Cyrax.
Purtroppo, la formula proposta dalla band, incarna le più tipiche e stereotipate soluzioni musicali del prog e dell’heavy, senza avere nessun tipo di incisività.
La padronanza degli strumenti è senza dubbio di ottimo livello ma il tutto si perde in una mera esibizione tecnica, che non ha nessun tipo di fine e anima.
La tracklist è anonima, senza alcun tipo di highlights e scorre in maniera affannosa e apatica.
Interessanti sono però, alcuni passaggi dove l’elettronica si fonde bene con gli strumenti, regalando momenti interessanti e ben riusciti.
Il lato tecnico invece, nonostante abbia dalla sua come detto prima un’ottima padronanza, non riesce a regalare nulla di nuovo ed innovativo.
Finito l’ascolto dell’album, non viene voglia di premere nuovamente il tasto play. Dopo quaranta minuti di “Pictures” l’unica cosa che rimane, è un vago ricordo di una miriade di riff, assoli e musica spoglia di identità, di sostanza e di effetto.
I Cyrax hanno tantissime premesse per fare qualcosa di interessante ma a giudicare da questo album, l’unica cosa che dovrebbero fare è di smetterla di mostrare solo i muscoli e tentare di mettere in luce un’anima che, con questo “Pictures”, dorme beatamente in attesa di essere risvegliata.

Tracklist:
01. Cyrax 05:05
02. The 7th Seal 05:59
03. Cockroach 03:43
04. These Greenvalleys 04:11
05. Oedipus Rex 04:06
06. Shine Through Darkness pt. I 07:22
07. Shine Through Darkness pt. II 03:36
08. Shine Through Darkness pt. III 03:39
09. Phunkrax 02:55


Recensore: Francesco Tinella

SENTENZA:  Static Pictures



Share on Google Plus

About Francesco Tinella

YDBCN è un collettivo di persone disagiate che odia la musica
    Blogger Comment