Realm Of Piri Piri: Dire Necro Cerberus - Dire Necro Cerberus I


Full length d'esordio degli italianissimi Dire Necro Cerberus, 3 anni dopo quel promo che lasciò in molti a bocca aperta, davanti a tali doti tecniche dimostrate ed alla giovane età dei musicisti. In questo cd vengono riproposti tutti e sei i brani del promo; non a caso il disco conta ben 16 tracce complessive e questo è dovuto ovviamente al volerle riproporle con un netto miglioramento in fatto di qualità audio.

Quindi no, non è un cd Grindcore perché ha più di 12 tracce.

E' difficile giudicare pezzi già pubblicati che hanno oltre 3 anni, ma una cosa è certa: i nostri hanno idee da vendere! Impressionante la varietà di riff che esce fuori in questo disco, dal Technical Death allo Slam passando per il Brutal Death, ma con quasi sempre proposte interessanti e assoli sia di chitarra che di basso davvero travolgenti e che aiutano anche a spezzare.
La batteria è palesemente finta e ok, ma magari evitando il suono di pop corn che scoppiano come accade all'inizio di "The Only Possible Future", la gente più indifferente eviterebbe di accorgersene. L'unica pecca è che i pezzi più fighi e con più botta sono proprio quelli già presentati col promo d'esordio, salvo qualche eccezione, per cui oltre la qualità superiore che ti fa ancor più apprezzare quelle canzoni, il fascino complessivo non è che sia a livelli eccelsi. E poi diciamocelo, un conto è fare un promo di 2/3 pezzi e riproporli sul full d'esordio, un conto è fare lo stesso con 6 pezzi. Mi sembra esagerato, alla gente non frega poi molto di risentire i tuoi vecchi brani in versione remake, ma al contrario esige nuovo materiale. Detto ciò, scelta discutibile, ma pur sempre voluta e rispettabile.

Per cui nel complesso, netta evoluzione per quanto riguarda il sound, ma tolti quei 6 pezzi, oltre qualche momento medio-alto ("The Undead Speech" fa parte di quelli) , rimane poco a cui appoggiarsi. Dei plausi vanno fatti senz'altro alle qualità fuori dal comune ed al riuscire a concretizzare in modo egregio le idee che gli frullano per la testa, per il prossimo lavoro però non voglio assolutamente ritrovarmi nessuno di questi pezzi.

In Italia c'è un sovraffollamento di gruppi Brutal, ma nessuno di questi è come i Dire Necro Cerberus.


Dire Necro Cerberus I Tracklist:

01. Cerberus
02. Vomit The Violence
03. Evocation 
04. Extinction Theory
05. The Only Possible Future
06. Birth Of The Nayants
07. Hold The Acanthos Down
08. Armageddon Is My Name
09. Final Universal Cataclysmic Kaos
10. Incubus
11. Rap(e)tus
12. Tribute To The Heartskeeper
13. My Divine Damnation
14. The Undead Awakening
15. The Undead Speech
16. The Undead Symphony

SENTENCE: L'EVOLUZIONE DEL CERBERO!



Recensore: Marco Gattini

Share on Google Plus

About Marco Gattini

YDBCN è un collettivo di persone disagiate che odia la musica
    Blogger Comment