Recensione: Sudden Death - Monolith Of Sorrow


*inserisci una parola cattiva* Death - *inserisci una parola cattiva* Of Sorrow.
Non è che ci fosse chissà quale messaggio da mandare col Death Metal ma almeno non calcare così prepotentemente la mano sugli stereotipi sin dal nome della band e dell'album.
Ascoltando questo Monolith Of Sorrow è chiaro che si è cercato di fare qualcosa di molto old school, brutal US in stile Disgorge (US), Suffo, Cannibal ecc... e nessuno gli può dar colpa di questo.
Forse l'unica cosa veramente carina di tutto l'album sono alcuni pattern solistici che donano un po' di aria e respiro al concentratissimo e compressissimissimo sound della band.
Per il resto stiamo parlando di un libro che è stato scritto in 300 modi diversi, invertendo le parole, cambiando le pagine, la copertina, la tracklist ma sostanzialmente esistono almeno 50-60 album uguali a questo in tutto e per tutto. E non me ne vogliano chi legge se credo che certi canoni alla fine non stufano mai, per me, è come chi ama l'heavy metal e si ascolta solo gli Iron Maiden o band cloni di essi, solo che per me in quel posto ci stanno i Suffocation. Nel senso, va bene così, è una release della quale non fregherà un cazzo a nessuno e nel mondo ma almeno loro hanno detto "l'ho fatto anche io" e si sono uniti al canone. D'altronde un canone esiste e si perpetua perchè decine di emulatori continuano ed emulare, no?


Tracklist
01. The New Strategy of Terror
02. Bloodwings
03. Cancer of a World Condamned to Die
04. Monolith of Sorrow
05. Toxic Devourment
06. Inhuman Lycantropic Lust (watch here an old live video of the song)
07. Vomit
08. Re-Animator
09. Dressed by Flesh to Cover the Darkness (listen to the full track)

SENTENZA: Brodino Death Metal




Recensore: Edoardo Del Principe 

Share on Google Plus

About Edoardo Del Principe

YDBCN è un collettivo di persone disagiate che odia la musica
    Blogger Comment